A.S.D. Orecchiella Garfagnana

Comunicazioni
A TUTTI gli atleti ASD ORECCHIELLA GARFAGNANA
si ricorda che è obbligatorio il certificato medico di idoneità per lo svolgimenti di attività agonistica.

In particolare ricordiamo la necessità della espressa dicitura ATLETICA LEGGERA sul certificato, secondo quanto previsto dalla normativa vigente (Fidal, Uisp e/o altri enti), anche al fine di garantire la prevista copertura assicurativa, in caso di infortunio o incidente.


I nostri atleti
In evidenza


SABATO 4 AGOSTO TUTTI A TORRITE

4^STAFFETTA TORRITE FAMILY RUN

DOMENICA 10 GIUGNO ORE 16:00

A LA CROCE STAZZANA CORSA CAMPESTRE

GIOVANILE \"CORRIAMO PICCOLE AQUILE\"

CENA SOTTO LE STELLE FESTA PAESANA

ATTIVITA\' LUDICO MOTORIA APERTA

A TUTTI I BAMBINI DAI 5 AI 16 ANNI




Foto a caso
SaidEttaqui
dome'
G A
« 1 ... 5 6 7 (8) 9 10 11 ... 35 »
Risultati : Paolo Gallo domina a Trana

Paolo Gallo - Orecchiella Garfagnana

Vince e concede il bis a

TRANA (TO)

(Paolo Gallo in azione)

Dopo il successo ottenuto in primavera (14 aprile), a Trana (To) nella 40^ edizione della Corsa di Primavera Paolo Gallo dell’ Orecchiella Garfagnana, concede il bis l’ 8 settembre, dominando la “corsa d’autunno”, disputata nei graziosi luoghi del paese che apre le porte alla Val Sangone.

Alle 9.30 in punto partenza!

Un gruppetto di 6 top runner allungano, dopo circa 3' di gara Mountasser scatta deciso mentre Paolo Gallo rimane coperto.

Si susseguono i cambi di passo; Gallo, poco dopo il secondo km, decide di non attendere e si mette, da solo, all'inseguimento; poco prima del 5° km, dopo 2 strappi decisamente impegnativi riacciuffa la testa della gara.

Passa un altro km e "Munta" perde terreno, appena 4/5 metri, sufficienti a dare morale a Gallo che forza l'andatura per cercare di staccarlo definitivamente.

Dopo il passaggio al punto più alto del percorso, a Giaveno, Gallo ha accumulato circa 15 preziosi secondi dii vantaggio; inizia la discesa (intervallata ancora da diversi strappi e con terreno in gran parte sterrato).

Con una gestione accorta della gara Paolo Gallo continua a guadagnare secondi su secondi, chiudendo in 49' netti con 40" su Mountasser, con un ottimo riscontro cronometrico, di buon auspicio per il finale di stagione..

Rassegna Stampa : Campionati del Mondo di Corsa in Montagna 2013

GABRIELE ABATE – Orecchiella Garfagnana

Argento Mondiale con la Nazionale Azzurra

Fonte: www.fidal.it

ITALIA TRE VOLTE MONDIALE IN MONTAGNA

A Krynica-Zdroj oro per Alice Gaggi in rimonta, la squadra femminile e Nekagenet Crippa. Argento ad entrambi i team maschili, bronzo Elisa Desco

Ancora medaglie, 6 e pesanti, per l’Italia della corsa in montagna. Ai Campionati Mondiali di Krynica-Zdroj, in Polonia, gli azzurri conquistano tre ori, due argenti e un bronzo con la squadra femminile assoluta dominatrice grazie allo splendido oro di Alice Gaggi e al bronzo di Elisa Desco, mentre gli uomini strappano l’argento sia a livello senior che junior. Da applausi poi, la vittoria diNekagenet Crippa, nuovo campione mondiale junior della specialità. Al termine della manifestazione è avvenuto il passaggio della bandiera della WMRA dalla polacca Krynica-Zdroj alla FIDAL, per l'edizione 2014 della rassegna che verrà organizzata a Casette di Massa (MS).

Alice Gaggi, nel giorno del suo ventiseiesimo compleanno, è forse la sorpresa più bella e inaspettata e trascina all’oro una squadra femminile che, privata a 24 ore dal via di un elemento importantissimo come Valentina Belotti (bloccata dal mal di schiena), riesce comunque a dimostrare eccezionale compattezza, dominando, è il caso di dirlo, la rassegna mondiale. La gara è impostata da una delle più accreditate, la britannica Emma Clayton, da subito in fugo seguita in scia dall’irlandese Sarah Mc Cornack e dalla turca Burcu Buyukbezgin. Elisa Desco, Alice Gaggi e Antonella Confortola sono nelle prime quindici, fanno corsa di squadra e dopo 3 km hanno un distacco di circa mezzo minuto. Poi Desco e Gaggi, fianco a fianco, iniziano la grande rimonta: il vantaggio si restringe, la coppia azzurra risale sino ai piedi del podio. A 1.000 metri dall’arrivo Clayton ha ancora 17 secondi di vantaggio, ma l’ultimo chilometro è una galoppata per l’inarrestabile Alice Gaggi, che risale sino a tagliare il traguardo in 42.47 con 25 secondi di margine sulla britannica (43.12), l’unica a resistere all’onda azzurra. Elisa Desco è ottima terza con il crono di 43.32, l’ex fondista Antonella Confortola chiude in settima posizione in 44.32. Ed anche Samantha Galassi, scesa in pista all’ultimo momento per l’indisponibilità di Belotti, strappa un buonissimo quindicesimo posto in 45.39. L’Italia nella classifica a squadre ha undici punti, davanti a tutti con la metà dei punti delle britanniche seconde classificate (22). Terze le irlandesi con 51 punti. Gaggi, valtellinese tesserata per il Runner Team Volpiano, tre settimane fa (il 18 Agosto) è stata argento ai tricolori di San Giacomo Brentonico proprio dietro a Desco: una stagione, la sua, che dopo un buon inverno nei cross e qualche esitazione nella parte centrale della stagione è culminata proprio nella rassegna mondiale. Dopo i Campionati Europei di Borovets guardati da lontano, la ventiseienne di Sondrio, più a suo agio nelle prove con discesa, ha conquistato due podi nelle prove nazionali di corsa in montagna, conquistandosi la maglia azzurra perKrynica-Zdroj.

Ed in Polonia è grande festa anche per la squadra maschile, che si presentava al via con in tasca il titolo continentale di Borovets e con il campione europeo in carica Bernard Dematteis a guidare la spedizione.

Con lui i compagni della squadra oro agli Europeo Xavi Chevrier, Martin Dematteis e Alex Baldaccini insieme a Luca Cagnati e Gabriele Abate.

Anche qui la gara si apre con una fuga, quella dello statunitense Max King, (campione mondiale 2011 in Albania) inseguito dai drappelli eritrei ed ugandesi. Gli azzurri rimangono più coperti, con Bernard Dematteis intorno all’ottava posizione e Baldaccini e Martin Dematteis fra i primi venti. Nel secondo dei tre giri previsti avviene il sorpasso dei compattissimi ugandesi: strappano e vanno in testa, seguiti solo dall’eritreo Azeria Teklay, con Martin Dematteis in risalita verso la decima posizione e Luca Cagnati ad affacciarsi tra i quindici. Alla fine quella ugandese è una vera e propria cavalcata trionfale, visto che gli africani occupano tutti i primi quattro posti: nell’ordine Philip Kiplimo (54:22), Geoffrey Kusuro (55:06), Ayeko Nathan (55:19) e Peter Kibet (55:27). Per designare il vincitore a squadre non c’è nemmeno bisogno di usare l’aritmetica, ma dietro è lotta all’ultimo sangue per il podio per team: Bernard Dematteis è quinto, il primo dietro allo strapotere ugandese in 55:44. Il fratello Martin è ottimo decimo in 56:47, subito dietro Alex Baldaccini (57:15) con Gabriele Abate quattordicesimo (57:53) e Luca Cagnati diciassettesimo (58:07). Ventiduesimo Xavier Chevrier in 58:58. Gli azzurri salgono così sul secondo gradino del podio con 40 punti, davanti agli 82 dei turchi terzi.

La gara Junior manda in archivio invece il titolo di Nekagenet Crippa, accompagnato dall’argento della squadra composta anche da Michele Vaia, Nadir Cavagna e Giampaolo Crotti. Dopo il via vanno davanti i turchi, Crippa si assesta in quarta posizione con Vaia in decima. A fine primo giro, a metà gara, il turco Ramazan Karagoz prova la fuga ma Crippa si incolla dietro senza mollare di un metro. A due chilometri dalla fine il trentino mette la freccia e passa in testa, resistendo al rientro del turco sino alla vittoria finale in 38:58. Karagoz è secondo in 39:13, sul bronzo si avventa l’austriaco Manuel Innerhofer (39:44). Michele Vaia, dopo il bronzo mondiale, si prende il decimo posto iridato (40:45) con Nadir Cavagna diciottesimo (42:01) e Gianpaolo Crotti ventinovesimo (43:42). Per l’Italia arriva così un argento a squadre a quota 29 punti, dietro alla Repubblica Ceca (25 punti) e davanti alla Gran Bretagna di bronzo (32 punti).

Per le azzurrine arriva invece un settimo posto grazie a Laura Maraga, Alba De Silvestro e Simona Pelamatti. La gara delle junior vede nella parte iniziale il duello tra statunitensi e turche, con l’americana Mandy Ortiz a vincere il titolo in 22:56 davanti alla slovena Lea Einfalt (23:07) e alla turca Tubay Erdal (23:21). Laura Maraga è tredicesima in 24:29, Alba De Silvestro è quindicesima (24:47) e Simona Pelamatti diciassettesima (25:02). Il titolo mondiale a squadre va alla Gran Bretagna con nove punti, davanti a Stati Uniti (17) e Russia (19).

Le gare : Settembre ... tempo di trail in Garfagnana con il GS Orecchiella

Orecchiella : Auguri !

19 Agosto 2013
Cari auguri di Buon Compleanno al nostro CAMPIONE
GABRIELE ABATE

Le gare : Annullata la gara di Catagnana - Barga 1° settembre 2013

LA GARA "TROFEO SAN REGOLO" - CATAGNANA - BARGA
PREVISTA PER IL 1° SETTEMBRE 2013
E' ANNULLATA

Le gare : 25 AGOSTO 2013 VI ASPETTIAMO AL PARCO DELL'ORECCHIELLA

Risultati : Vittoria

CAMPIONATO ITALIANO DI CORSA IN MONTAGNA 2013

Il GS Orecchiella Garfagnana vince la 2^ prova !

Arco (TN) 21 luglio 2013

Ben 3 gli atleti dell’ Orecchiella Garfagnana nei primi 10 assoluti!

Su un tracciato di gara estremamente selettivo, caratterizzato da salite molto impegnative e discese estremamente tecniche, i portacolori dell’ Orecchiella Garfagnana hanno conquistato il gradino più alto del podio nella classifica di società.

Orecchiella Garfagnana in prima posizione, con 4 punti di vantaggio, sui “rivali storici” delle Valli Bergamasche (vincitori della prima prova disputata nel mese di giugno sul Monte Faudo, Imperia), protagonisti anch’essi di un’ottima prestazione.

Straordinario risultato grazie alle eccezionali e generose prestazioni dei portacolori bianco-celesti: trascinati dalla straordinaria prestazione del “capitano” Gabriele Abate, terzo assoluto (quarto nella classifica del WMRA – circuito internazionale di corsa in montagna) dietro al campione europeo Bernard De Matteies e al vice campione europeo Alex Baldacchini, nell’ordine Simukeka Jean Baptiste 6° assoluto, un eccezionale Alberto Mosca 9° assoluto, ottimo Paolo Gallo 19° assoluto; a seguire i master, protagonisti nelle rispettive categorie:Luigi Bertolini 44° assoluto e secondo nella categoria MM40, Fabio Malus 46° assoluto, Camillo Campitelli 53° assoluto e secondo nella categoria MM50, Giacomo Buonomini 59° assoluto, Michele Greco 68° assoluto e terzo nella categoria MM45.

In sintesi la gara con le parole di Gabriele Abate:

“Come consigliato dal mio allenatore più e più volte sono partito tranquillo dietro ad Alex Baldaccini e Xavier, mentre davanti Eritrei, Ruandesi e Keniani insieme a Berny Dematteis imponevano un ritmo insostenibile.. Prima salita al Castello mi sento bene ma continuo a stare tranquillo, in discesa mi tengo al massimo anche se sento molto la voglia di passare Alex e andare.. Seconda salita al Castello reggo il ritmo e in discesa provo a mettermi davanti ad Alex e Xavier mentre iniziamo a superare i ragazzi di colore che iniziano a perdere ritmo… nel giro lungo Alex allunga e io lo seguo a vista.. al 8 km LA PAURA svolta a destra in discesa prendo male una pietra e vado a terra… CHE BOTTA!!! Per fortuna riparto, ma Alex mi scappa via… riprendo il ritmo e cerco di fare attenzione.. ultimo passaggio e via su al Castello forzo il ritmo e da solo riesco a salire molto bene.. senza prendere rischi chiudo con un ottimo 4° Assoluto per il WMRA e 3° degli Italiani a 1 minuto e mezzo da Super Berny e 30 secondi da Alex (forse oggi un po’ in difficolta per un problema muscolare) comunque sono molto contento e come immaginavo sulla salita discesa avevo un buon ritmo… dietro di me anche Surum e Simukeka che mi avevano battuto alla Tre campanili”

Perfetta l’organizzazione in ogni dettaglio: percorso impeccabile, maxi schermo, telecamere, assistenza, logistica, e quant’altro.

Grande soddisfazione per questa entusiasmante trasferta, coordinata dal responsabile del settore assoluto, Massimo Casci, da parte del Presidente e di tutto lo staff Dirigenziale, in particolare il Dott. Bianchini Alessandro, primo grande tifoso dei nostri fantastici ragazzi.

Le classifiche:

http://www.fidal.it/risultati/2013/COD4217/Index.htm

Leggi tutto... |
Notizie del club : Riserva Naturale dell' Orecchiella

DOMENICA 21 LUGLIO TUTTI ALL' ORECCHIELLA
...c'è la CORSA DELL' ORSO !!!

Le gare : Lago - Campocatino 2013

6^ Lago di Vagli– Campocatino 2013

Una stupenda festa dello sport

Si è rinnovata con ancora maggior entusiasmo quella che possiamo definire una autentica festa dello sport: l’edizione n. 6 della gara di corsa in montagna Lago di Vagli – Campocatino, disputata il 7 luglio.

Il Comune di Vagli Sotto e la Garfagnana hanno accolto, all’insegna dell’amicizia, della passione per il podismo e della sana competizione sportiva, oltre 100 podisti provenienti da tutta la Toscana, con nutrita rappresentanza di runners dell’ Atletica Paratico (Brescia), storico gruppo sportivo che prende il nome dall’omonima cittadina adagiata sulla riva sud del Lago d’Iseo, gemellato con i “padroni di casa” dell’ Orecchiella e dei MarciaCaratesi (Carate Brianza), nelle cui fila ritroviamo un garfagnino doc, forte ex atleta dell’Orecchiella, Carlo Bonini.

A partire dalle otto del mattino i primi podisti hanno cominciato a riempire la piazza del grazioso paese di Vagli Sotto, in riva al Lago di Vagli, le cui acque custodiscono gelosamente i resti del paese sommerso.

Numerose le società rappresentate, provenienti da tutta la Toscana e da fuori regione.

Accanto ai top runners i numerosi amatori, con esponenti di assoluto valore.

Percorso leggermente variato rispetto alle precedenti edizioni, con “passerella” sul prato di Campocatino prima del traguardo, a beneficio degli spettatori.

Alle 9.30, come da programma, i giudici Fidal danno il via alla gara.

E’ subito bagarre: in testa è lotta fra Marco Baldini, Marco Guerrucci (entrambi del GP Alpi Apuane) e Badini Cristian (Atletica Paratico), trio che si darà “battaglia” fino alla fine, monopolizzando nell’ordine le prime posizioni.

Con scatti perentori lungo la dura salita, che diventa metro dopo metro sempre più impegnativa, Marco Baldini decide le sorti della gara, staccando un mai Marco Guerrucci, che consolida dal canto suo la seconda posizione sul Badini Cristian, forte esponente dell’ Atletica Paratico.

Nella “conca” di Campocatino lo spettacolare arrivo a braccia al cielo di un esausto ma felice Marco Baldini.

Quinta posizione per uno straordinario Luigi Bertolini dell’ Orecchiella, seguito in nona da Angelo Girolami, infaticabile organizzatore della manifestazione.

Vittoria di categoria veterani per Camillo Campitelli , e Monini Giuseppe (veterani oro) sempre dell’ Orecchiella; tra i veterani argento si è imposto Giuseppe Bresciani dell’ Atletica Paratico, mentre al femmine vittoria per Chiara Giangrandi del GP Alpi Apuane; tra le veterane vittoria per Bonini Patrizia (Gli Spuntati Prato).

A seguire la cerimonia del podio per tutte le categorie e tutti i partecipanti, con la consegna dei numerosi e ricchi premi da parte dell’ assessore allo sport del Comune di Vagli Sotto, che ha patrocinato e sostenuto la gara insieme alla Cooperativa Apuana – Apuana Marmi di Vagli, a cui vanno i più sentiti ringraziamenti; il loro determinante sostegno ha reso possibile l’ottima riuscita della manifestazione, organizzata dal GS Orecchiella Garfagnana.

Grande soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione, confermata dai lusinghieri commenti anche dei rappresentanti della federazione (Fidal) presenti.

Risultati : skyrace 2013

SKYRACE DELLE APUANE 2013
LE NOSTRE AQUILE VOLANO ALTO
SOPRA LA PANIA

Leggi tutto... |
« 1 ... 5 6 7 (8) 9 10 11 ... 35 »
Cerca
Orecchiella su fb!
Notizie recenti