Simukeka:vittoria limpida. Bene gli altri!

Data 10/10/2013 11:20:00 | Categoria: Orecchiella

SUPER SIMU AL "CAMPANONE"


A Lammari, piccola frazione del comune di Capannori (Lucca), si è disputata la 19° edizione della “Maratonina del Campanone”, la classica mezza lucchese d’inizio ottobre, caratterizzata da un circuito di poco più di 7 Km (da ripetere ,ovviamente, tre volte). Tanti gli atleti di spessore al via, su tutti il keniano dell’ "Atletica Futura" Daniel Kipkirui NGENO ed il nostro portacolori Jean Baptiste SIMUKEKA, senza però dimeticare i marocchini Midar HICHAM ("G.S.Il Fiorino") e Jamali JILALI ("G.P.Parco Alpi Apuane").

La cronaca della gara vede già dall’inizio il dominio indiscusso del nostro top-runner che assieme a Ngeno transita alla fine del primo giro con un distacco abissale su tutti! Al secondo giro la svolta della gara, Simukeka inizia il suo assolo e dopo altri 7 km viaggia con un distacco di circa 100m sul keniano. Sarà arrivo in solitaria, con il solito Ngeno capace di contenere un gap moderato: Jamali Jilali chiude infatti con un ritardo superiore ai 7', pur a seguito di una prestazione di tutto rispetto. Un vero e proprio trionfo, considerato il riscontro cronometrico inferiore al record assoluto della gara, fatto registrare dal nostro ex atleta Roberto Barbi nel lontano 1998, con il tempo di 1h02'31".

Sarebbe stato dunque record assoluto della manifestazione, se non fosse che appena tagliata la linea d’arrivo la schiacciante prestazione di Simukeka ed il secondo posto di Ngeno sono stati messi clamorosamente in discussione dagli organizzatori: secondo quest’ultimi i due africani si sarebbero resi rei di aver “tagliato” un tratto del percorso, accorciandolo di una porzione (è bene sottolineare) del tutto ininfluente, considerato il divario incolmabile che già si era determinato ( al traguardo la distanza tra 1° e 3° e fra 2° e 3° è stata, come detto intorno ai 7'! ). Ma l’aspetto incomprensibile della vicenda sta nel fatto che ad “ordinare” l’errore di percorso è stata la moto apri-pista, che autonomamente all’ultimo giro ha variato inspiegabilmente il tracciato, facendo dedurre ai due dominatori che fosse una legittima (e per altro spesso consueta) variazione in vista del traguardo, ad esempio per coprire con puntiglio la distanza esatta di 21,0975 km! Ben presto, regolamento FIDAL alla mano, viene preso atto di ciò che ha detto unicamente la gara e il nostro Jean Baptiste Simukeka può tranquillamente gioire per la prima piazza, sebbene permane il rammarico per la mancata omologazione di un record che con tutta probabilità, senza un errore organizzativo così grossolano, sarebbe stato conseguito!

Per quanto concerne gli altri nostri atleti presenti alla maratonina, da segnalare il primato personale di Simone Parmigiani che scende ad 1h e 25' nella specialità. Fabio Malus conclude in tranquillità 1h 15', nonostante il periodo di grande "carico" in allenamento: le premesse per la prossima "Mezza di Cremona" sono, dunque, ottime! Fabio Tuccori e Fabio Brucciani concludono la gara in tutta tranquillità senza badare al riscontro cronometrico, per loro solo un buon allenamento. Sara Paganucci conclude anch'essa la gara con lo spirito dell'allenamento!



La fonte di questa news è G.S. Orecchiella
http://www.gsorecchiella.com

L'indirizzo di questa news è:
http://www.gsorecchiella.com/modules/news/article.php?storyid=366